Aree tematiche
News generica
Evento live
Curiosità
Info Utili
Viaggi Birrari
FIDELITY CARD
Visualizza tutte

 

 

15-04-2011
La Baviera - il paese delle innumerevoli attrazioni culturali

La Baviera - il paese delle innumerevoli attrazioni culturali

Anche una vacanza in Baviera è l'occasione per un contatto vero con la cultura e la gente. È l'occasione migliore è certamente offerta dalle numerose feste suggestive e dalle manifestazioni che si svolgono ovunque nella regione. Vi presentiamo idee ed offerte per una vacanza piena di feste culturali.

 

CALENDARIO delle FESTE TRADIZIONALI BAVARESI

 

Marzo - Aprile

Starkbierzeit

La degustazione tradizionale della "birra forte" o della birra "novella" inizia come sempre dopo la fine del carnevale e dura circa 4 settimane durante la Quaresima. Qesta sorta di "cura primaverile" si deve ai monaci che, in tempi ormai lontani, durante la Quaresima producevano una birra particolarmente nutriente che serviva a rafforzare il corpo indebolito dal digiuno. A Monaco, l'inaugurazione ufficiale, alla presenza di numerosi ospiti importanti, ha luogo con la spillatura nella birreria "Paulaner Wirtshaus am Nockherberg". Si festeggia anche nel Löwenbräukeller, dove tra l'altro sono in programma esibizioni di gruppi folcloristici bavaresi e la gara di sollevamento di un grande masso

 

 

Maggio - Guigno

L'albero di Maggio

Ogni anno, nei paesi e nelle città bavaresi, si rinnova la gara a chi riesce a innalzare il "Maibaum" (Albero di Maggio) più alto (a volte fino a 30 m) e addobbato. L'albero cambia da regione a regione. In alcune località ha la corteccia, in altre viene tolta, dipinto con i colori della Baviera, il bianco e il blu, addobbato con nastri colorati, decorato con figure intagliate e con una corona. L'innalzamento dell'albero richiede l'aiuto di tutta la comunità, poiché la voluta mancanza di macchinari richiede la sola forza fisica. La tradizione vuole che l'albero, abbattuto già molte settimane prima, debba essere "rubato". E questo succede spesso, malgrado la vigilanza della popolazione. A questo punto si rendono necessarie delle trattative per la restituzione del prezioso tronco, che portano sempre a una grande quantità di birra e libagioni varie da consumare tutti insieme.

Pentecoste

A Pentecoste, in molte località bavaresi, si svolgono magnifiche processioni a cavallo. A Bad Kötzting, per esempio, migliaia di cavalieri, in sella a cavalli riccamente agghindati, cavalcano fino a una piccola chiesa per partecipare alla messa e tornare nuovamente in città (www.bad-koetzting.de). Anche a St. Englmar (www.sankt-englmar.de) e a Ochsenfurt (www.ochsenfurt.de) si svolgono le processioni. In quest'ultima località, inoltre, ha luogo anche la Festa delle Bratwurst (salsicce arrostite), la "festa nazionale" della città francone. A Erlangen, nel periodo di Pentecoste, si festeggia una delle più grandi feste popolari bavaresi: il Bergkirchweih, il festival annuale della birra (www.erlangen.de).

Corpus Domini

Anche in questa festa religiosa si svolgono numerose processioni. La più particolare è quella vicino a Murnau, sul lago Staffelsee, unica nel suo genere in tutta la Germania (www.murnau.de).

Festa del solstizio d'estate

Secondo un'antica tradizione pagana, nella notte del 21 giugno, l'inizio dell'estate, la nuova stagione viene salutata con fuochi ad alta quota. Oggigiorno quest'antica usanza viene sempre più praticata. In tutta la Baviera si svolgono Feste del solstizio d'estate (o anche Fuochi di S. Giovanni il 24 giugno). Particolarmente suggestivi sono i fuochi sulle vette delle Alpi dell'Algovia e delle Alpi Bavaresi, come per esempio sul Kampenwand, dove vengono accesi falò sulle cime circostanti.

 

Luglio - Agosto

La più antica manifestazione popolare della Germania è il Further Drachenstich (L'uccisone del drago a Furth)

La città bavarese di frontiera Furth im Wald, sita a metà strada fra Ratisbona e Praga, si appresta ogni anno, nel mese di agosto, ad allestire la maggiore ricorrenza locale, l'istorico „Drachenstich", la festa del drago. Oltre 1400 partecipanti in costume storico, oltre 200 cavalli e numerosi gruppi musicali parteciperanno al grande corteo storico; in tutte le rappresentazioni dello spettacolo popolare „Drachenstich" viene rinnovata la drammatica lotta contro il male, rappresentato dal drago (www.drachenstich.de).

Il Tänzelfest - i bambini rappresentano la storia della loro città Kaufbeuren
La più antica festa dei bambini di tutta la Baviera

Ogni anno i bambini di Kaufbeuren, antica libera città imperiale, celebrano una festa del tutto particolare - la Tänzelfest. A partire dal penultimo fine settimana prima delle vacanze estive bavaresi tutta la città si trova coinvolta in questo affascinante evento, considerata la più antica festa storica dedicata ai bambini di tutta la Baviera. Non si può risalire con precisione alle sue origini: ricorda in ogni modo la visita in città dell'imperatore Massimiliano «l'ultimo cavaliere tedesco» nell'anno 1497.

Vedrete anche Voi l'ingresso nella «sua amatissima» città di Massimiliano accompagnato dalla sua magnifica corte attraverso le strade festosamente decorate fino al municipio, dove iniziò la leggendaria festa, rievocata successivamente dai piccoli abitanti di Kaufbeuren.

La grande sfilata celebrativa coinvolge 1.600 bambini in costumi storici, 32 carri e più di 150 cavalli, rappresentando la storia della città dai tempi dei Carolingi fino all'epoca Biedermeier (inizio XIX secolo) (www.taenzelfest.de).

Bambini coraggiosi in scena con la Kinderzeche di luglio

Se Dinkelsbühl, cittadina medioevale della Franconia, ha potuto mantenere pressoché intatte le sue antiche case e le mura turrite, il merito è tutto di un pugno di bambini coraggiosi. Si narra che quando nel 1632, in piena Guerra dei trent'anni, le truppe protestanti della Svezia assediarono il borgo, la figlia del guardiano della torre, una ragazzina di nome Lore, uscì con gli altri bambini dalla porta principale della città e supplicò il nemico di non distruggerla. Impressionati da tanto sangue freddo, glisvedesi accettarono la resa di Dinkelsbühl senza sottoporla ai consueti incendi e saccheggi.

In segno di gratitudine ogni anno la città ricorda l'episodio, chiamato Kinderzeche, con un festival storico che si tiene nella seconda metà di luglio. Per un'intera settimana, personaggi in costumi d'epoca mettono in scenale situazioni di allora, con i soldati nemici accampati sotto le mura e gli ammini-stratori cittadini chiusi in municipio a discutere su come allontanare il nemico, mentre nelle strade decorate a festa si assiste alle esibizioni di danzatori, spadaccini, tamburini e pifferai. Grandi protagonisti, naturalmente, i bambini, premiati con abbondanti razioni di dolciumi (www.dinkelsbuehl.de).

Il torneo cavalleresco di Kaltenberg

Kaltenberger Ritter beim TurnierUna festa medioevale per tutta la famiglia
L'esuberante atmosfera del Medioevo, la strabiliante arte di battaglia dei cavalieri, una grandiosa festa per i grandi ed i piccini: Il torneo cavalleresco di Kaltenberg vi aspetta per tre fine settimana, durante il mese di luglio, con un programma spettacolare.

Al centro dell'attenzione sta il torneo medioevale più grande del mondo, che si tiene nell'arena di Kaltenberg con una capienza di 10.000 persone. I „Cascadeurs Associés" fanno risorgere un torneo, che non poteva essere più drammatico ed entusiasmante neanche nel trecento o quattrocento. A tutto ciò si aggiunge il grande mercato medioevale: 1200 partecipanti (musicisti, ballerini, artisti, artigiani, gruppi storici), che fanno del torneo cavalleresco un evento per tutta la famiglia (http://www.ritterturnier.de/).

 

Settembre Ottobre

Transumanza

Una ricorrenza molto caratteristica è il periodo compreso fra la metà e la fine di settembre quando in numerose località dell'Algovia ha luogo la transumanza. In autunno centinaia di giovani bovini dai pascoli vengono condotti a valle. Un'occasione che è motivo di festa e divertimento non solo per i pastori, tornati finalmente a valle dopo circa 100 giorni, ma anche per la popolazione e gli ospiti. Feste caratteristiche e tradizionali che nessun visitatore dovrebbe lasciarsi sfuggire.

Feste del vino

La regione vinicola della Franconia è tra le più famose ed apprezzate della Germania. L'ospite amante del vino si sente subito a proprio agio in mezzo ai dolci declivi ricoperti di vigne, la cordiale ospitalità fatta di accoglienti hotel e le tante cantine e de gustazioni. Caratteristica del vino della Franconia è la bottiglia panciuta chiamata BOCKSBEUTEL, che da secoli viene riempita dei pregiati vini della regione. Sugli oltre 6.000 ettari di vigneti della Franconia crescono le uve di alcuni dei migliori vini bianchi del mondo, mentre i vini rossi appartengono alle specialità più richieste La Franconia presenta una vasta offerta di arte, cultura e storia ancora pulsante, nonché numerose feste intorno al vino, che vengono celebrate ogni anno.

L'Oktoberfest

Il 12 ottobre 1810 il principe ereditario Luigi, il futuro Re Luigi I, festeggiò le sue nozze con la Principessa Therese di Sachsen-Hildburghausen.
I festeggiamenti, ai quali furono invitati anche i cittadini di Monaco, si svolsero su un prato (Wiese) che a quei tempi era ancora alle porte della città e che da allora si chiama "Theresienwiese" in onore della sposa. Concluse le feste nuziali una corsa di cavalli alla quale assistette anche la famiglia reale e che fu una festa per tutta la Baviera. Poiché si decise di ripetere la corsa anche l'anno successivo, nacque la tradizione dell'"Oktober"-Fest.

Nel 1811, oltre alla corsa di cavalli, all'Oktoberfest ci fu anche la prima festa agricola, volta a promuovere l'economia agricola bavarese. La corsa di cavalli, che oltre ad essere la manifestazione più antica era anche quella più popolare, oggi non c'è più, mentre la „Festa centrale dell'agricoltura" si svolge ogni tre anni durante l'Oktoberfest, nell'area meridionale della Theresienwiese.

Nei primi decenni l'offerta di divertimenti fu modesta. Nel 1818 ci furono la prima giostra e due altalene. In piccole baracche, il cui numero crebbe rapidamente, i visitatori potevano bere la birra. A partire dal 1896, osti intraprendenti, in collaborazione con i produttori di birra, fecero montare i primi grandi capannoni al posto delle baracche. L'altra parte dell'area dedicata all'Oktoberfest era occupata dal Luna Park. L'offerta di giostre e altri divertimenti era aumentata già a partire dagli anni 70 del XIX secolo, man mano che in Germania si diffondeva questo tipo di divertimento.

Oggi l'Oktoberfest rappresenta la festa popolare più grande del mondo. Così come la nostra epoca, è anch'essa una festa internazionale. Qui infatti si ritrovano oltre 6 milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. E poichè l'Oktoberfest si svolge ancora alla Theresienwiese, si parla semplicemente della "Wiesn": "Willkommen auf der Wiesn" non significa quindi altro che "Benvenuti all'Oktoberfest"

 

Novembre - Dicembre

Mercatini di natale

Jingle, canti dell'Avvento e cori d'angeli. Profumo inebriante di vin brulé, pan pepato e caldarroste. Ricami di luci, ghirlande variopinte e abeti vestiti a festa. E sullo sfondo cattedrali gotiche, antichi palazzi e le tipiche case a graticcio. In Baviera, là dove la tradizione affonda le sue radici, nelle grandi città come nei piccoli borghi è ancora una volta tempo di mercatini di Natale.

 

RAF.PUB s.a.s. di Antonio Raffone & C. - P.IVA 01507590709 2010 all right reserved  - Privacy Policy -  tecnical contact & web agency MEDIATARGET.IT