Aree tematiche
News generica
Evento live
Curiosità
Info Utili
Viaggi Birrari
FIDELITY CARD
Visualizza tutte

 

 

21-02-2012
Al BIER-KELLER N°1 e' TEMPO di "BIRRA della QUARESIMA", la Birra del "digiuno"!

Al BIER-KELLER N°1 e' TEMPO di "BIRRA della QUARESIMA", la Birra del "digiuno"!

 

E' ARRIVATA la "Maxlrainer JUBILATOR DOPPELBOCK"

 

„Potus non frangit ieiunium" - „Bere non infrange la quaresima":

questo era il principio della Chiesa al quale la birra forte deve la sua nascita. Per questo i monaci fabbricarono la birra forte per ristorarsi per la quaresima prima di Pasqua...nacque così la "BIRRA della QUARESIMA".
Gusto leggero, dolce ma allo stesso tempo forte.Il periodo di conservazione di cinque mesi dà buon equilibrio. Gli intenditori di birra uniscono al piacere di bere questa birra, deliziose pietanze tradizionali.  

SOLO al BIER-KELLER N°1 potrete gustare le speciali Birre Quaresimali  "KOENIG LUDWIG RITTERBOCK" e "MAXLRAINER JUBILATOR DOPPELBOCK"!

 

 

  Ecco come nacquero le birre "forti" in BAVIERA:

In preparazione per la Quaresima, i monaci preparavano una birra di malto molto forte secondo la ricetta benedettina medievale in modo da dare loro forza durante il periodo di digiuno. Di fatti durante la Quaresima si potevano consumare so...lo liquidi e la doppia consistenza della bi! rra era l'unico sostentamento dei monaci in sostituzione del cibo. Più forte era la birra, tanto più questi resistevano al digiuno. I frati hanno chiamato la loro birra "Vater-Bier" (Birra Santo Padre)

La Bock (anche Bockbier o Starkbier) è una birra lager particolarmente forte che ha origini nella città Anseatica di Einbeck, in Germania , che nel medioevo era un'importante centro di produzione brassicola. Il nome è infatti la storpiatura di quello della città, ma "bock" in tedesco significa caprone, e per questo molte marche hanno delle immagini di questi animali sulle etichette delle bottiglie. Le Bock originali erano esclusivamente birre scure, mentre quelle moderne possono essere scure, ambrate o chiare.

Le birre Bock per lungo tempo sono state prodotte per occasioni speciali e consumate dai monaci cattolici in Germania, spesso per festività religiose come Natale, Pasqua o la QUARESIMA. Durante questo periodo, infatti, ai monaci veniva imposto il digiuno, e per questo motivo le Bock, più nutrienti di una lager più leggera, provvedevano al loro sostentamento. Birre simili veni! vano prodotte dai monaci per lo stesso motivo in altre zone . Si dice che Martin Lutero abbia bevuto questa birra durante la Dieta di Worms.

Nel XX secolo , queste birre hanno assunto una ingiuriosa e immeritata reputazione; si sosteneva infatti che venissero prodotte con i "fondi" dei processi produttivi precedenti. Questa accusa è del tutto infondata perché gli avanzi dei processi produttivi non sono nuovamente fermentabili. La voce potrebbe essersi diffusa a causa del fatto che alcuni birrifici hanno usato ingredienti di qualità inferiore oppure una grande quantità di additivi nelle loro Bock. Inoltre anche nel tradizionale metodo di produzione della Birra non è assolutamente inusuale utilizzare alcuni "fondi&quo! t; contenenti lievito attivo per iniziare il processo di fermentazione.

Al BIER-KELLER N°1 e' TEMPO di "BIRRA della QUARESIMA", la Birra del "digiuno"!

 

E' ARRIVATA la "Maxlrainer JUBILATOR DOPPELBOCK"

 

„Potus non frangit ieiunium" - „Bere non infrange la quaresima":

questo era il principio della Chiesa al quale la birra forte deve la sua nascita. Per questo i monaci fabbricarono la birra forte per ristorarsi per la quaresima prima di Pasqua...nacque così la "BIRRA della QUARESIMA".
Gusto leggero, dolce ma allo stesso tempo forte.Il periodo di conservazione di cinque mesi dà buon equilibrio. Gli intenditori di birra uniscono al piacere di bere questa birra, deliziose pietanze tradizionali.  

SOLO al BIER-KELLER N°1 potrete gustare le speciali Birre Quaresimali  "KOENIG LUDWIG RITTERBOCK" e "MAXLRAINER JUBILATOR DOPPELBOCK"!

 

 

  Ecco come nacquero le birre "forti" in BAVIERA:

In preparazione per la Quaresima, i monaci preparavano una birra di malto molto forte secondo la ricetta benedettina medievale in modo da dare loro forza durante il periodo di digiuno. Di fatti durante la Quaresima si potevano consumare so...lo liquidi e la doppia consistenza della bi! rra era l'unico sostentamento dei monaci in sostituzione del cibo. Più forte era la birra, tanto più questi resistevano al digiuno. I frati hanno chiamato la loro birra "Vater-Bier" (Birra Santo Padre)

La Bock (anche Bockbier o Starkbier) è una birra lager particolarmente forte che ha origini nella città Anseatica di Einbeck, in Germania , che nel medioevo era un'importante centro di produzione brassicola. Il nome è infatti la storpiatura di quello della città, ma "bock" in tedesco significa caprone, e per questo molte marche hanno delle immagini di questi animali sulle etichette delle bottiglie. Le Bock originali erano esclusivamente birre scure, mentre quelle moderne possono essere scure, ambrate o chiare.

Le birre Bock per lungo tempo sono state prodotte per occasioni speciali e consumate dai monaci cattolici in Germania, spesso per festività religiose come Natale, Pasqua o la QUARESIMA. Durante questo periodo, infatti, ai monaci veniva imposto il digiuno, e per questo motivo le Bock, più nutrienti di una lager più leggera, provvedevano al loro sostentamento. Birre simili veni! vano prodotte dai monaci per lo stesso motivo in altre zone . Si dice che Martin Lutero abbia bevuto questa birra durante la Dieta di Worms.

Nel XX secolo , queste birre hanno assunto una ingiuriosa e immeritata reputazione; si sosteneva infatti che venissero prodotte con i "fondi" dei processi produttivi precedenti. Questa accusa è del tutto infondata perché gli avanzi dei processi produttivi non sono nuovamente fermentabili. La voce potrebbe essersi diffusa a causa del fatto che alcuni birrifici hanno usato ingredienti di qualità inferiore oppure una grande quantità di additivi nelle loro Bock. Inoltre anche nel tradizionale metodo di produzione della Birra non è assolutamente inusuale utilizzare alcuni "fondi&quo! t; contenenti lievito attivo per iniziare il processo di fermentazione.

 

La Doppelbock è una specialità bavarese che fu prodotta per la prima volta dai monaci di San Francesco de Paola. Il contenuto alcolico va dal 6% ad oltre il 10% sul volume. Le versioni storiche sono meno forti e più dolci, e furono considerate per secoli "pane liquido" dai monaci. La maggior parte delle versioni sono scure, anche se ne esistono anche versioni chiare: i possibili colori possono andare dal dorato al marrone scuro, c! on una schiuma cremosa e persistente, soprattutto per le versioni con minore contenuto alcolico. L'aroma è fortemente maltato, con un retrogusto tostato; è inoltre possibile, soprattutto per le versioni più scure, che il sapore sia fruttato o tipico del cioccolato.

 

La Doppelbock è una specialità bavarese che fu prodotta per la prima volta dai monaci di San Francesco de Paola. Il contenuto alcolico va dal 6% ad oltre il 10% sul volume. Le versioni storiche sono meno forti e più dolci, e furono considerate per secoli "pane liquido" dai monaci. La maggior parte delle versioni sono scure, anche se ne esistono anche versioni chiare: i possibili colori possono andare dal dorato al marrone scuro, c! on una schiuma cremosa e persistente, soprattutto per le versioni con minore contenuto alcolico. L'aroma è fortemente maltato, con un retrogusto tostato; è inoltre possibile, soprattutto per le versioni più scure, che il sapore sia fruttato o tipico del cioccolato.

 

RAF.PUB s.a.s. di Antonio Raffone & C. - P.IVA 01507590709 © 2010 all right reserved  - Privacy Policy - Cookie Policy -  tecnical contact & web agency MEDIATARGET.IT